Benvenuto!

Sono un freelance nel campo del giornalismo, della fotografia digitale e della comunicazione. Sono specializzato in politica internazionale ed europea. Per Rivista Micron sto facendo il giro del mondo del dottorato e prima o poi riuscirò a farlo anche in aereo. Cosa mi interessa? Il mondo accademico e della ricerca, i futuri sviluppi tecnologici, la politica nazionale ed europea e la comprensione del mercato globalizzato.

Giornalismo

   Ho avuto l’occasione di intervistare personaggi eccezionali come Piero Angela, l’ex Presidente del Parlamento Europeo Pat Cox; la virologa Ilaria Capua; la professoressa Sydney Moise…e molti altri. Mi sono occupato principalmente di ricercatori e dottorato nei diversi Paesi del mondo, ma i lavori che ho amato di più sono quelli su European Research Council, rapporto tra Erasmus e identità e Bitcoin. Quando lavoro, tengo molto a due cose:

  1. La verifica e la controverifica di fonti e informazioni. Penso che la superficialità non possa essere tollerata in questo lavoro. Si può sbagliare, ma non per negligenza.
  2. Riuscire a integrare una storia con fotografie e video. Significa molto più lavoro, ma l’impatto di un insieme integrato di foto, videoclip e testo non è paragonabile a un articolo vecchio stile quando siamo sul web.

Fotografia

  1. Quando scatto, edito o seleziono fotografie seguo i principi base del fotogiornalismo: nessuna modifica troppo invasiva, attenzione a non distorcere il contesto, documentazione imparziale del fatto, racconto completo con il minor numero di immagini possibile.
  2. Per lavoro copro principalmente eventi, per cui scatto soprattutto fotografie di incontri o conferenze. Qui puoi trovare un mio breve servizio sulla conferenza “Space and Democracy” dove è stata firmata una Letter of Intent tra la European Space Agency e l’Istituto Universitario Europeo.
  3. Quando fotografo per me stesso mi piacciono i colori intensi, una composizione semplice ed efficace, un editing non troppo invasivo. Alcuni dei miei scatti sono in vendita qui, mentre per sfizio sono su Instagram, dove sperimento tecniche diverse per puro divertimento

Comunicazione

   La comunicazione mi affascina, ma non è giornalismo. So di avere sulle mie spalle un asset strategico del cliente e che gli errori non sono ammessi. Curo ogni dettaglio pur consegnando tempestivamente i miei lavori.
   Tra le mie esperienze più importanti, ho lavorato alla comunicazione web degli Archivi Storici dell’Unione Europea da ottobre 2018 a giugno 2019: ho cercato di mantenere il massimo della complementarietà tra sito internet e profili Facebook e Twitter, con immagini, testi, grafiche e link interdipendenti e ottimizzati per ogni piattaforma.