Photo credit: Casey Horner on Unsplash

«È un atto di resistenza, questo libro. A un mondo che ci vuole monocordi e chiusi in una visione della realtà asfittica». Non sono parole mie, purtroppo, ma sono quelle che Licia Troisi ha usato per introdurre Incanto, il sorprendente (e brillante) libro con cui Michele Bellone racconta il rapporto tra scienza e fantasy. Che vi piaccia o meno il genere, questo saggio è una meraviglia: ben scritto, ben argomentato, ricco di riferimenti e citazioni, Incanto è capace di raccontare il rapporto molto poco battuto tra mondo scientifico e mondo magico senza mai scadere nel ridicolo, né annoiando mai il lettore.

Storia naturale dei draghi, cenni di ecologia fantastica, scienza e incanto, il mago nella società: sono solo alcuni dei capitoli di questo libro, che riesce a passare dallo stile giornalistico alla trattazione del fantastico, dalla divulgazione alla critica letteraria mantenendo l’approccio fresco e allegro di una discussione tra appassionati. Perché forse è questo il segreto di ‘Incanto’: non solo Bellone è un giornalista scientifico…continua a leggere su Rivista micron

* Questo articolo è stato pubblicato su Rivista micron il 2.09.2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.